La guida undergound alla Notte Rosa, tutto quello che vorreste sapere ma che non trovate sulle riviste patinate. Un dietro le quinte della manifestazione più seguita e aspettata dell’estate.

Tutti parlano della Notte Rosa declamandone le virtù: lo facciamo anche noi, come dire il contrario? È davvero un evento imponente, con centinaia di spettacoli in contemporanea, un’organizzazione quasi perfetta, un’atmosfera magica che attrae per lasciare senza fiato…

Ma se non ci siete mai stati, forse avete bisogno di qualche consiglio… seguitemi!

Iniziamo col dire che gli eventi in programma sono talmente tanti che non basta prendere il treno, arrivare a Rimini o Riccione e perdersi tra la folla. Il rischio? Non vedere nessun concerto, non riuscire ad arrivare nei posti giusti o addirittura perdersi del tutto.

Conviene organizzarsi la serata nel dettaglio:quindi consultate in anticipo il programma, scegliete con cura gli eventi che vi interessano poi procuratevi una mappa o usate Google Maps per visualizzare le distanze e calcolare i percorsi più rapidi.

PAROLA D’ORDINE: SPOSTARSI!

Una serata come la Notte Rosa va vissuta in modo dinamico!
Ma può non essere facile a causa del traffico e dei tratti stradali che verranno chiusi al transito delle automobili. A Rimini, ad esempio, sarà interdetto il passaggio sull’intero tratto di lungomare da Marebello a piazzale Boscovich a Marina Centro, nelle vie attigue a piazzale Fellini, su gran parte di Lungomare Di Vittorio, Murri e Tintori.

Un’informazione utile a tutti, quindi, sia a chi raggiunge la Riviera in treno sia a chi arriva in auto: una volta arrivati in Riviera, parcheggiate l’auto e usate i servizi pubblici, oppure procuratevi una bici, per muovervi tra una località e l’altra. Tenete presente che ogni provincia dispone di un’azienda di servizi diversa e quindi se avete intenzione di muovervi da Cattolica a Cesenatico, potreste dover cambiare più volte autobus.

Una buona alternativa se avete in mente di muovervi per tutta la notte è usare il Blu Line, una linea notturna che collega gran parte delle località: il biglietto costa 4 euro, si acquista nelle biglietterie Tram e nelle tabaccherie e edicole autorizzate e vale tutta la notte fino alle 7 del mattino.

QUESTIONE DI STILE

Si fa presto a dire Notte Rosa, ma cosa ci si mette per partecipare a una festa che dura tutta la notte passando magari da un concerto rock ai fuochi d’artificio in spiaggia a una performance teatrale?

Inutile dire che è d’obbligo il rosa: non si va alla Notte Rosa senza un dettaglio rosa che sia una maglietta, un pantalone o un cappellino …

come truccarsi per la notte rosa

Io consiglio il total look rosa, per immergersi del tutto nell’atmosfera e giocare a sentirsi principesse per una notte, ma un top rosa per lei e una maglietta rosa per lui possono già andare bene.

Evitate (mi rivolgo alle ragazze) tacchi vertiginosi perché la serata è lunga e richiede di stare in piedi e camminare parecchio. Meglio un paio di infradito o le scarpe da ginnastica!

Come spesso accade nelle occasioni più complicate, anche per la Notte Rosa è consigliabile vestirsi “a cipolla”: indossate sotto pantaloncini e maglietta un costume per il tradizionale bagno di mezzanotte e non dimenticate di portare dietro una felpa: vi tornerà utile all’alba, se vorrete seguire tutti gli eventi fino al mattino, come i concerti in spiaggia, quando l’aria è frizzante e i fumi dell’alcool si sono già dissolti!

Completate il tutto con monili, accessori e trucco a tema (in molti punti della manifestazione, le parrucchiere e le estetiste di Cna offrono trucco e parrucco rosa gratis!); a questo puto date libero sfogo alla fantasia aggiungendo a piacere piume, cerchietti, cappelli e altri oggetti luminosi che troverete in vendita agli angoli delle strade e nelle piazze. Di sicuro non passerete inosservate e l’effetto Notte Rosa sorprenderà anche voi!

COSA MI PORTO?

Eccoci alla domanda fatidica. Importantissima la macchina fotografica: vi troverete a tu per tu con un sacco di personaggi famosi e non potete farvi cogliere impreparati! I più pazienti possono anche spingersi a portare la videocamera. In ogni caso foto e filmati della Notte Rosa spopoleranno su Facebook il giorno dopo!

Inutile, invece, portare tanti soldi: tutti gli eventi e gli spettacoli in programma sono gratis! piadine rosa per la notte rosaCerto, qualche euro vi servirà per mangiare. Io consiglio la cena economica a base di piadina rosa in uno dei tanti chioschi sparsi sulla Riviera Romagnola. In alternativa, sono da provare i menù a tema offerti dalla quasi totalità dei ristoranti della costa. E dopo mangiato, non perdetevi un drink rosa: tutti i locali organizzano feste a tema con drink rosa inventati apposta per l’occasione!

Portate anche un orologio, per non perdere neanche un attimo e arrivare puntuali sul luogo dell’evento. Può esservi utile infilare nello zaino anche un telo da spiaggia: vi servirà per guardare i fuochi in spiaggia (in molte zone non sarà permesso sdraiarsi sui lettini!) e sarà indispensabile per asciugarvi dopo il bagno di mezzanotte!

E ora, la cosa più importante: non dimenticate di portare con voi tanta tanta voglia di divertirvi e se vi va fateci sapere com’è andata la vostra Notte Rosa!

 

Se vuoi conoscere tutti gli eventi e il programma completo della Notte Rosa: www.settimanarosa.it

credits photo: Giorgio Salvatori