Proseguiamo il nostro viaggio a elenco puntato. Oggi parliamo di Cervia. Come sempre, vedremo insieme 9 buoni motivi per vedere la città e il decimo lo decidete voi, che ne dite?

1.    Sale e saline
Il sale di Cervia fu per la città un’enorme risorsa economica fin dall’antichità, tanto da guadagnarsi il nome di “oro bianco”. Il sale di Cervia ha la particolarità di essere dolce e questo lo rende unico la mondo e lo fa entrare di diritto nella gastronomia locale, come anche nelle sperimentazioni più ardite (come ad esempio il cioccolato al sale dolce di Cervia).
Chi vuole saperne di più deve visitare il Parco della Salina di Cervia, istituito nel 2003. Sono attivi itinerari a piedi o in barca per visitarla: itinerario naturalistico, produttivo e storico. Tutti gli itinerari partono dal Centro Visite Salina, via Bova 61 (Tel. 0544 973040).
Potete concludere la visita al MUSA, il Museo del Sale, dedicato a tutti coloro che hanno voglia di scoprire i segreti della vita dei salinai e le antiche tecniche di estrazione del sale. Si trova al Magazzino del Sale Torre
(ingresso gratuito, Tel./fax 0544-977592)

Oltre al sale, (se ne producono 50000 quintali all’anno), è anche un parco naturalistico di grande interesse, con grande varietà di flora e fauna.

2.    La natura
Abbiamo già parlato del Parco della Salina, un’oasi naturalistica di 827 ettari, in cui è possibile passeggiare, fare escursioni in bici o in barca, etc… Il Parco della Salina altro non è se non l’estrema propaggine sud del Parco del Delta del Po, per cui presenta un grande biodiversità e il valore paesaggistico e naturalistico è notevole.
Parco naturale di Cervia: si entra da viale Forlanini (per prenotare visite guidate chiamate lo 0544 992885).
Si estende su una superficie di 27 ettari, dove si possono incontrare animali selvatici e della fattoria. Comprende anche un percorso botanico.
E’ l’ideale per rigenerarsi all’aria aperta a contatto con la natura e con le sue meraviglie. L’ingresso è gratuito.

3.    Le spiagge
Trai vari stabilimenti balneare del litorale cervese vi segnalo il Fantini Buona Vista, uno stabilimento di ultima generazione dotato di confort e servizi tecnologici, e anche di una moderna spa sulla spiaggia con trattamenti a base del sale di Cervia: 500 mq con biosauna, cascata di ghiaccio, vasche di ghiaccio, vasche idromassaggio e cabine multisensoriali per aroma e cromo- terapia.

4.    Lo shopping
Vi segnalo un paio di prodotti tipici che non potete fare a meno di comprare: il sale dolce e le tele stampate. Il primo lo trovate in vendita presso il Parco della Salina di Cervia, dove, tra l’altro, vi consiglio di acquistare un po’ di cioccolato al sale di Cervia. Le tele stampate, invece, le trovate al “C’era una volta” di Elisa Drudi (Via XX Settembre, 24), al Parco della Salina di Cervia (via Salara 6) e presso “Il telaio” (Corso Mazzini, 54/56).
Rinomato anche il miele di Melata, estratto dalla pineta di Cervia, lo trovate in vendita direttamente presso l’azienda “Apicoltura Brusi”, piazza Pisacane a Cervia (tel. 0544 71679).
Vi segnalo anche un paio di chicche: “Beautiful Shop” (viale Corsica 17) che vende artigianato etnico; “Spazio 14” (via Castiglione) un allegro laboratorio artistico dove si realizzano mobili complementi d’arredo, lampade, etc… tutto rigorosamente fatto a mano.

5.    Il cielo
Il cielo di Cervia è un miscuglio di azzurro e di… arcobaleno. Si perché uno degli eventi più importanti della città è il Festival dell’Aquilone, che quest’anno compie 30 anni e si svolge dal 23 aprile al 2 maggio 2010. In gara ci sono i costruttori di aquiloni provenienti da tutto il mondo, pronti a colorare il cielo su Cervia dei colori della fantasia. La manifestazione prevede, oltre al volo degli aquiloni, anche workshop e laboratori per imparare a costruirli e lo “Stunt Kite Show”, il volo degli aquiloni acrobatici, assolutamente da non perdere.

6.    Il benessere
Rinomatissime in tutta Italia, le Terme di Cervia utilizzano i principi benefici delle acque salso- bromo- iodiche e dei fanghi estratti dalle saline.
Qui potete fare: fanghi termali, bagni terapeutici, cure inalatorie, massaggi e kinesiterapia sport e fitness, trattamenti estetici e acquistare prodotti cosmetici.
I fanghi sono molto rinomati perché vengono estratti dai bacini di raccolta delle saline e hanno una notevole efficacia nel combattere la cellulite. Si usano per osteoartrosi e forme degenerative, reumatismi extra articolari, reumatismi infiammatori in fase di quiescenza esiti di fratture e di interventi chirurgici.
Le terme si trovano in via Forlanini 16 (Tel. 0544.990111)

7.    Adriatic golf club di Cervia
E’ il golf club più esclusivo della Riviera e si trova proprio a Cervia, in viale Jelenia Gora 6.
Il campo di gioco si estende su una superficie di quasi 100 ettari per un totale di 27 buche costruite secondo 3 stili diversi: scozzese, nord americano e design.
Si può scegliere fra 3 percorsi, rosso, blu e giallo.
Il campo è accessibile tutto l’anno completano l’offerta: una club House, un pro shop (dove si possono acquistare mazze e attrezzature sportive) e un bar-ristorante.
All’interno, anche scuola di golf e tornei. Molti hotel sono convenzionati con l’Adriatic Golf Club e consentono l’ingresso al campo a tariffa ridotta.


8.    Cerviavventura

E’ il parco divertimenti di Cervia, un insolito percorso volante tra gli alberi del Parco Naturale di cervia, per sperimentare un’avventura tutta da scoprire. Non solo bambini, qui ci sono 5 percorsi adatti a tutti i livelli di esperienza, dai più semplici a quelli più impegnativi. Si chiama “tarzaning” questo divertente modo di scoprire la natura


9.    Dove si mangia bene?

Vi segnalo il “Circolo dei Pescatori La Pantofla”, uno dei ristoranti più rinomati della città, si affaccia sul porto canale che separa Cervia da Milano Marittima (via Nazario Sauro 1, consiglio di prenotare : tel. 0544 973889). Provate anche il Fantini Ristorantino, sulla spiaggia dell’omonimo stabilimento balneare (lungomare Deledda 182. Tel. 0544 72236).

Bene, adesso tocca a voi: qual’è il decimo motivo per andare a Cervia?