L’autunno di Cesenatico si tinge di sapori e di tradizioni. Pronta all’esordio, infatti, “Paesi e Sapori“, la manifestazione enogastronomica alla sua prima edizione, che va ad affiancare la già collaudata “Il pesce fa festa“.

Paesi e Sapori, in programma a Cesenatico l’11 e 12 ottobre 2008, è una rassegna di prodotti enogastronomici provenienti da ogni parte d’Italia. E’ insieme il festival dei palati e un’occasione per conoscere le risorse del bel paese, viaggiare attraverso le tradizioni gastronomiche italiane e assaporare i prodotti che rendono famoso il nostro paese all’estero.

In piazza Ciceruacchio saranno allestiti gli stand dei produttori, che metteranno in mostra i loro prodotti: i visitatori potranno degustare le prelibatezze del bel paese e acquistare vini, olio extravergine di olive, pesto, formaggi, salumi, miele, funghi, prodotti da forno, farine, spezie, tisane, pasticceria tipica.

Verrà, inoltre, allestita un’Officina dei Sapori, dove oltre alle degustazioni, sarà possibile incontrare personale esperto in grado di spiegare i segreti dei vari prodotti, dalle materie prime alla lavorazione, agli abbinamenti consigliati.
La rassegna gastronomica “Paesi e Sapori” è organizzata dall’associazione nazionale Compagnia dei Sapori con il patrocinio del Comune di Cesenatico.

Ancora gastronomia, ma questa volta prettamente ittica, per Il mare fa festa, tradizionale appuntamento con il pesce dell’Adriatico, che si svolge a Cesenatico dal 30 ottobre al 2 novembre. Protagonista della manifestazione, organizzata dal Comune di Cesenatico e da Gesturist, il pesce: di tutti i tipi e cucinato in tutti i modi!

Il programma delle degustazioni è fitto e prevede diversi punti di assaggio nella città. La zona del porto leonardesco e della colonia Agip sarà teatro di stand gastronomici in cui sarà possibile degustare le specialità marinare a base di sgombri, acciughe, mazzole, canocchie….
Nella zona di Ponente nei pressi del vecchio Squero, invece, sarà allestita una tensostruttura dove assaggiare piatti a base di cozze e vongole, oltre alla tradizionale “rustida” dei pescatori.

L’ingresso alla festa è gratuito e gli stand gastronomici sono aperti dalle 11 alle 15 e dalle 18 alle 23.