A breve l’introduzione, sulle spiagge di Cesenatico, della Telemedicina: un sistema telematico in grado di implementare la sicurezza dei bagnanti e sgravare le attese al pronto soccorso ospedaliero. Vediamo come.

Cesenatico dispone di 2 centri di primo soccorso in spiaggia, uno a Ponente e l’altro a Levante. Finora si sono occupati di prestare le prime cure in urgenza ai bagnanti colpiti da patologie improvvise. Dalla prossima estate, invece, diventerà operativo un sistema telematico che attraverso mail, sms e video collegamenti web, consentirà ai pazienti di comunicare direttamente con lo specialista.

Per realizzare questo progetto, Cesenatico ha già preso accordi con una società di servizi di telemedicina bresciana. In questo modo, si rivoluziona il servizio medico sulle spiagge, introducendo un ulteriore passo avanti in tema di sicurezza dei bagnanti sulle spiagge di Cesenatico e, nello stesso tempo, si snelliscono i tempi d’attesa del pronto Soccorso per le visite specialistiche.

Un provvedimento importante dunque che consentirà, ad esempio, al malato di cuore di svolgere un elettrocardiogramma in diretto contatto con il cardiologo che legge telematicamente il tracciato e invia al personale infermieristico del centro di primo soccorso un referto. E non si esclude, più avanti l’uso di webcam in grado di far comunicare direttamente paziente e specialista.

Il sistema si occuperà per lo più di malattie cardiache e patologie dermatologiche. In quest’ultimo caso basterà una fotografia della zona di pelle interessata (da ustioni, morsi di medusa, eritema…) per ricevere in risposta la diagnosi dello specialista.

Niente più file al Pronto Soccorso, dunque, e spiagge più sicure!