Il presidente del Senato Renato Schifani ha proposto di autorizzare l’apertura nei prossimi anni di una serie di casinò nella penisola, proposta suffragata dal sottosegretario Michela Brambilla, secondo la quale è venuto il momento di arricchire il centro e il sud con nuovi casinò, nagari da inserire negli alberghi a 5 stelle. D’altraparte, l’Italia al momento ne possiede solo 5 contro i 188 della Francia.

Cosa succederà in Riviera?

Alcune località emiliano romagnole hanno già alzato la mano per ospitare il casinò, da Cervia a Milano Marittima a Riccione.
Per quanto riguarda il cervese, si è espresso a favore del casinò Mario Baldassarri, vicepresidente Ascom regionale e presidente (guardacaso) del “Comitato per il casinò della Riviera Romagnola”. Secondo Baldassarri, il casinò darà un nuovo importantissimo impulso al turismo e consentirà di ricavare proventi sostanziosi, magari da destinare ad ambiente e sicurezza, aspetti fondamentali del turismo in Riviera.

Ma c’è chi vorrebbe il casinò più a sud, per la precisione Riccione, il cui sindaco Daniele Imola si dichiara d’accordo con il sottosegretario Brambilla sul fatto di destinare il casinò ai clienti di hotel 5 stelle. Questo ridarebbe lustro al Grand hotel di Riccione e stimolerebbe la costruzione di nuovi hotel di lusso nella Perla Verde. Anche il vicesindaco di Rimini Maurizio Melucci che vedrebbe di buon occhio un casinò, ma lo posizionerebbe nella vicina San Marino per dare lustro ad entrambe le località.

Il Casinò fa gola a parecchi, dunque, a parte la Repubblica di San Marino: deludendo le aspettative del vice sindaco Melucci, il Segretario di Stato per le attività produttive Marco Arzilli, dice un no chiaro e forte all’apertura di casinò almeno nei prossimi 5 anni.

Infine, l’Onorevole Sergio Pizzolante, responsabile nazionale del Dipartimento turismo di Forza Italia vede grandi possibilità dietro l’apertura delle case da gioco, magari di piccole dimensioni per essere meglio controllabili.

Non resta che vedere come andrà a finire: dopo anni e anni di voci simili, la gente non si aspetta granchè, ma non si sa mai che sia la volta buona!!!