Porte aperte in tutti i Musei Statali per le Giornate Europee del Patrimonio, indette dal Ministero per i Beni e le Attività Culturali per il 24 e 25 settembre con il tema “l’Italia tesoro d’Europa”. L’Italia aderisce alle Giornate Europee del Patrimonio insieme ad altri 49 Paesi d’Europa. Istituite nel 1954, danno l’opportunità a tutti i cittadini di conoscere lo straordinario patrimonio culturale d’Europa.
Per l’occasione, diverse iniziative interessanti nei musei e nei luoghi d’interesse di Rimini e provincia.

RIMINI

Sabato 24 settembre alle 10.30 si svolgerà la visita guidata della Biblioteca Gambalunga e Sale antiche, per conoscere la bibliotecaCivica e apprezzarne gli arredi e le importanti raccolte bibliografiche.
Alle ore 17.00, invece, appuntamento al Museo della Città con Piero Meldini e la presentazione del libro di Manlio Masini dal titolo “Ballando tra le macerie – Rimini negli anni Quaranta tra avventurieri e segnorine”. E’ un ritratto dell’immediato dopoguerra quando il ballo tra le macerie della città diventa affermazione di vita per cercare di dimenticare l’incertezza di una quotidinità difficile. La presentazione del libro è accompagnata da una mostra di Giuliano Maroncelli.

Restiamo al Museo della Città anche domenica 25 per le visite guidate “Cartoline dal Museo della Città”. Si comincia alle 11.00 con “Vedute di Rimini” e si prosegue alle 17.00 con “La natura morta”.
Il museo della città, inoltre, ospita fino al 1° novembre la mostra “La sapienza risplende. Madonne d’Abruzzo tra Medioevo e Rinascimento” promossa dall’Associazione Meeting.

“Rimini nel Risorgimento”, infine, è la mostra a cura di Isabella Cicco che ripercorre la storia della città dal 1814 al 1870 confrontando la realtà politica e sociale di Rimini e della Romagna.
La mostra è visitabile dal 17 al 26 novembre presso l’archivio di Stato (piazzetta San Bernardino) nei seguenti orari: dalle 8.00 alle 14.00 il lunedi, mercoledi e venerdi; dalle 8.00 alle 17.30 il martedi e giovedi; dalle 8.30 alle 13.30 il sabato. Il sabato 24 dalle 8.30 alle 13.30 sono possibili visite guidate.

CATTOLICA

Sabato 24 alle 17.00 il Museo della Regina ospita “Gli occhi di Cattolica e delle sue barche: simbolismo magico- propiziatorio”, conferenza dedicata alla marineria e agli occhi posti sulla prua delle barche tradizionali, tenuta dalla Dott.ssa Sabrina Stroppa dell’Università di Torino che all’argomento ha dedicato un libro.
Il 25 settembre alle 17.00 appuntamento con “Stappiamo l’antico!”: il prof. Piero Baraldi dell’Università degli Studi di Modena stapperà un’anfora perfettamente sigillata conservata al Museo della Regina (via Pascoi 23).

MONTEFIORE CONCA

Propone la mostra “Sotto le tavole dei malatesta. Testimonianze archeologiche dalla Rocca di Montefiore Conca”, con gli oggetti di uso quotidiano realizzati tra ‘300 e ‘500 e rinvenuti durante gli scavi per il restauro del castello.
L’appuntamento è per il 24 e il 25 settembre dalle 10.00 alle 13.00 e dalle 14.00 alle 18.00.

POGGIO BERNI

In occasione del 1° Anniversario del Museo “Mulino Sapignoli”, domenica 25 un Annullo Postale ricorderà il primo compleanno dell’apertura del Museo “Mulino Sapignoli” e del riconoscimento definitivo della sua qualità da parte di Regione Emilia Romagna ed IBC. Sarà visitabile una mostra con fotografie, documenti e racconti sulla vita del mulino ma ci saranno ache laboratori didattici e per bambini. L’appuntamento è per il 25 settembre dalle 9.00 alle 19.30.

RICCIONE

Apertura della Galleria d’arte moderna e contemporanea di Villa Franceschi il 25 settembre dalle 16.00 alle 19.00.

SAN LEO

Appuntamento al “Museo all’aperto. Alla ricerca di Piero della Francesca nei territori del Montefeltro”, il 24 settembre alle 17.00.

VERUCCHIO

Il Museo Civico Archeologico di Verucchio (via Sant’Agostino) propone dalle 14.30 alle 18.00 “Per filo e per segno. Tecniche, strumenti e significati della filatura e tessitura attraverso i corredi villanoviani di Verucchio”, un percorso guidato tra le arti femminili con la possibilità, per i più giovani di cimentarsi in prove manuali di tessitura.

Restiamo a Verucchio per “Quattro passi nella storia”, percorsi guidati tra la documentazione villanoviana ed etrusca fino ai monumenti medioevali come la Rocca Malatestiana e la Pieve. Questo appuntamento si svolge sabato 24 dalle 15.00 alle 18.00 e domenica 25 dalle 14.30 alle 18.00 allo IAT di Verucchio (piazza Malatesta 20).