In questi giorni si legge su tutti i giornali di crisi economica, licenziamenti, famiglie povere. E accanto, si esaltano cifre da capogiro sul finanziamento dei grandi eventi della Riviera: Capodanno di Rimini, Notte Rosa 2009, moto Gp. E si piange sui soldi che non bastano a far passare da Rimini il Giro d’Italia (su cui, per inciso, l’assessore allo sport versa lacrime!!!)

Vi do qualche cifra per inquadrare la situazione, o meglio la CONTRADDIZIONE:

1228 lavoratori licenziati o cassaintegrati nel riminese

400 procedure di cassa integrazione in corso

1800 euro dalla provincia di Rimini per finanziare le scuole materne paritarie ogni anno

1 milione di euro: budget stanziato dal Comune di Rimini per il Capodanno su Rai 1

10 milioni spesi da Apt in promozione alberghiera e pubblicità dei grandi eventi

300 mila euro spesi dalla provincia nella Notte Rosa 2008 (cui si affiancano fondi privati per il 2009).

Adesso mi chiedo e vi chiedo, con quale coraggio si chiede ai cittadini di sopportare la crisi economica in atto e di leggere sul giornale che verrà speso un milione di euro per il Capodanno in diretta Rai?

Altre notizie sullo stato dei lavoratori riminesi su Il Resto del Carlino