Domenica 7 dicembre Rimini ha festeggiato una ricorrenza speciale: il Primo compleanno a Casa del Chirurgo! Il sito archeologico di piazza Ferrari, aperta per la prima volta al pubblico il 7 dicembre 2007, celebra già un record di presenze.

Splendido esempio di architettura romana risalente al II secolo d.C., la Domus soffia sulla prima candelina e festeggia 63 500 visitatori solo nel primo anno, tra cui 13 000 ragazzi. Vale a dire una media di 170 ingressi al giorno, che hanno fatto registrare un record storico di presenze anche al Museo della Città, 69000 ingressi solo nel periodo dal 7 dicembre al 31 ottobre.

Il biglietto, infatti, è unico: si acquista al Museo e dà diritto sia alla visita del sito archeologico sia alla visita del Museo, dove sono conservati i reperti rinvenuti nella Domus, tra cui la famosa collezione di ferri chirurgici appartenuti al padrone di casa, Eutychès: 150 strumenti per la più ricca collezione di ferri chirurgici del mondo!

“Investendo sulla cultura si è deciso di valorizzare un bene destinato a durare a lungo ed essere catalizzatore culturale di tanti visitatori”, afferma ora con soddisfazione Stefano Pivato, assessore alla cultura del Comune di Rimini o della provincia di Rimini.

L’investimento, di sicuro non è mancato: un milione di euro! Soldi spesi bene: è paragonabile a quello per l’allestimento di una grande mostra ma con una differenza sostanziale. Alla fine della mostra le opere d’arte tornano alle loro gallerie, la Domus del Chirurgo, invece, è destinata a restare per sempre un patrimonio storico inestimabile della città.

Le vacanze di Natale sono un’ottima occasione per visitare il complesso archeologico di piazza Ferrari. La Domus del Chirurgo, infatti, sarà aperta per Santo Stefano ed Epifania (con visite guidate nei seguenti orari: 10.00, 11.00, 15.00, 16.00, 17.00, 18.00, 19.00), Natale e Capodanno con visite guidate alle 15.00, 16.00, 17.00 e 18.00. E’ possibile effettuare visite guidate ogni giorno su prenotazione (per informazioni e prenotazioni: Tel. 0541 21482), ogni sabato (ore 11 .00 e 17.30) e domenica (ore 11.00 e 15.30).