Ultima settimana utile per visitare la mostra allestita nelle sale di Castel Sismondo a Rimini, che festeggia la chiusura sabato 20 marzo con una serie di appuntamenti dalle 21 alle 01.30. Il clou con il doppio concerto Antonella Ruggiero nel castello.

Grande il successo ottenuto dalla mostra organizzata da Marco Goldin di Linea d’Ombra a Castel Sismondo di Rimini, che prevede di chiudere i battenti, domenica 21 marzo, con 180 o 185 mila visitatori.
Un successo, aggiungerei, insperato, che inizialmente veniva quantificato azzardando un’affluenza di centomila persone. Del resto la cautela era d’obbligo visto che sul turismo culturale Rimini non aveva mai scommesso a questi livelli. E invece i capolavori provenienti dal Museum of Fine Arts di Boston hanno puntato dritto al cuore dei visitatori che si sono riversati numerosi fra le mura del castello.

Per festeggiare, è in programma per sabato sera una serata di apertura straordinaria dalle 21 alle 1.30, un’occasione splendida per chi ancora non ha visto la mostra.

Dalle ore 21, infatti, si può entrare a Castel Sismondo con biglietto ridotto ritirando un omaggio alla cassa (penna personalizzata, un poster, magnete o cartoline).
Ogni 50 ingressi sarà offerta in omaggio una maglietta della mostra, mentre ogni 100 ingressi, verrà offerto in omaggio il catalogo della mostra con i capolavori del Museo di Boston, un catalogo “Pittura d’Italia” e un catalogo “Piero della Francesca e i tesori d’arte a Rimini”.

Il fortunato visitatore  numero 500 riceverà addirittura un divano di pregio della ditta desirée offerto dal gruppo Euromobil.

Il programma prevede alle 21 e alle 23 il monologo “Case a Auvers” scritto da Marco Goldin e interpretato da Gilberto Colla.

Ma l’evento clou della serata sarà certamente il doppio concertro di Antonella Ruggiero alle 21.30 e alle 23.30 a Castel Sismondo, con un repertorio che spazierà da Vacanze Romane a Echi d’infinito, fino alle canzoni scritte per lei dallo stesso Marco Goldin e da Roberto Colombo. L’ingresso alla sala del concerto è consentito fino a esaurimento posti.

Per tutta la serata a partire dalle 21.00, la Confcommercio di Rimini offrirà ai presenti le specialità tipiche riminesi in una manifestazione dal titolo “Alla tavola degli artisti”.

Chiuderà così, con una grande festa all’insegna dell’arte, della musica e della gastronomia, la felicissima esperienza riminese della mostra “Da Rembrandt a Gauguin a Picasso. L’incanto della pittura”. Chi non l’avese ancora visitata può farlo sabato sera o, in extremis, domenica 21 marzo, dalle 9.00 alle 20.00.

L’appuntamento con l’arte torna a Rimini dal 23 ottobre con due nuove mostre.