Un progetto innovativo, una mostra come non capita spesso di vedere: è “Progetto Scultura 2011”, prima edizione di un evento che porta a Rimini la scultura italiana contemporanea, interpretata di volta in volta secondo il gusto e le competenze di un critico diverso.
La mostra è allestita nelle sale di Castel Sismondo dal 16 luglio al 16 ottobre.

La mostra è promossa dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Rimini.
Per questa prima edizione, la scelta degli artisti da invitare e l’ideazione del percorso e dei contenuti della mostra sono stati affidati alla bolognese Beatrice Buscaroli, storico e critico d’arte, docente all’Università di Bologna- Ravenna e all’Accademia di Belle Arti di Bologna, che ha curato numerose mostre sia nell’ambito del Novecento sia nell’ambito contemporaneo.

“Progetto Scultura 2011” è un evento importante, sia per la location particolarmente suggestiva di Castel Sismondo, sia per la rarità delle mostre di sculture in Italia.
Proprio per promuovere questa peculiare forma d’arte,  l’idea della Fondazione Cassa di Risparmio di Rimini è quella di dar vita, parallelamente alle grandi mostre invernali e primaverili affidate a Marco Goldin, ad un nuovo progetto biennale che riguardi la scultura italiana contemporanea.