Sabato 24 e domenica 25 aprile Saludecio fa festa alla primavera con la XXIII edizione di Saluserbe, manifestazione dedicata al mondo delle erbe, declinato in tutte le sue forme, dall’erboristeria all’alimentazione naturale, dalla botanica terapeutica all’estetica naturale. Proprio al tema “bellezza e benessere” si ispira l’edizione 2010. Altra novità di quest’anno, il grande concerto “Impronte non digitali” di Gianni Giudici Hammond Organ Trio & Caterina Soldati al teatro Verdi sabato sera alle 21,15.

In primavera le colline riminesi regalano paesaggi dai colori sorprendenti e campagne morbide dove appoggiare lo sguardo: vi consigliamo di trascorrere il week end del 24 e 25 aprile a Saludecio se siete amanti della natura e volete deliziarvi con un evento a tema organizzato in uno dei borghi più suggestivi dell’entroterra romagnolo! Vediamo meglio di cosa si tratta.

Come di consueto, l’iniziativa si compone di diverse sezioni.

Ci sarà la possibilità di partecipare ad incontri a tema come “Benessere Colori” (24 aprile alle 16.30) a cura di Barbara Bartoli, un percorso scientifico e divertente alla scoperta del linguaggio dei colori; “L’Alimentazione: salute e benessere” (25 aprile alle 10) con il dott. Faustini sul potere nutrizionale del cibo, seguito alle 11 da “Le erbe aromatiche in cucina” con Elsa Sperindio e Nicola Pizzi.

Il 25 alle 16 si svolgerà “I cinque colori della salute” a cura di Elsa Sperindio sul tema degli alimenti che compongono la piramide alimentare. “Le degustazioni olfattive”, invece, si svolgono sia il 24 che il 25.

Nel contesto di Saluserbe vengono allestite sotto il portico del palazzo municipale in piazza Beato Amato anche diverse mostre come “Anamorfosi” di Gianni Calcagnini.

E per chi ama il benessere e la cura del corpo ma vuole farlo in modo naturale, non mancheranno dimostrazioni e sedute di benessere e bellezza, come “AuraSana” di Paolo Maltoni e Fabio Ronci, ma anche dimostrazioni di Reiki e Shiatzu thailandese. “Let’s Relax” invece è uno spazio dedicato a trattamenti e prodotti di bellezza. “Tangeri Beauty & wellness” sarà l’area giusta per chi vuole immergersi in un’autentica oasi di relax.

Come sempre, largo spazio è dato all’alimentazione naturale e ai metodi di cura naturale, tutti da scoprire tra gli stand del Mercatino di Primavera, allestito lungo le vie del borgo, rinominate per l’occasione piazza delle erbe, via della Salute, via delle Piante, etc…

Non mancheranno i punti di ristoro, naturalmente ricchi di specialità gastronomiche e menù a tema dedicati a Cibi e Delizie Verdi.

Grande novità di questa edizione, come vi dicevo, il concerti di sabato sera alle 21,15 presso il teatro Verdi di Impronte “non” digitali, concerto spettacolo di Gianni Giudici Hammond Organ Trio & Caterina Soldati. Si basa sulla sonorità inconfondibile dell’organo Hammond, progettato negli Usa negli anni Trenta. L’ingresso costa 8 euro.

Tra gli spettacoli, vi segnalo anche “Janeson” della cooperativa Culturale Jesina sabato 24 alle 15.30 in centro storico; la stessa compagnia propone anche “Burattini all’improvviso” il 25 alle 15.30,  “Vondertruff e Compagnia” alle 15.30 in centro storico e “Il funambolo” alla stessa ora in piazza del Beato Amato.

Tra uno spettacolo e un incontro, aggiratevi per le vie del borgo alla scoperta dei segreti del centro storico: resterete sorpresi! Osservate, ad esempio, “I murales del borgo“, pitture tradizionali dedicate alle invenzioni dell’800, 46 opere raffigurate sui muri delle case che costruiscono così un ideale percorso artistico all’aria aperta.

Infine, fate visita al Museo di Saludecio e del Beato Amato Ronconi (Chiesa San Biagio, Chiesa dei Gerolomini) se volete ammirare una delle più belle architetture settecentesche del riminese. Vi sono contenute le esequie del venerato Beato Amato Ronconi e, all’interno della chiesa- santuario, è allestita la Pinacoteca dove, tra le altre, potete ammirare opere de “Il Veronese”, di Guido Cagnacci e di Giuseppe Soleri.