Abbiamo parlato di bonus bebè e di bonus vacanza. Dai vostri commenti emerge una reale necessità che spesso va al di la di questi argomenti o non rientra nei loro termini di legge: mamme in difficoltà, famiglie numerose, problemi economici di questa Italia in crisi. Sperando di essere utile a chi cerca aiuti concreti, farò una panoramica delle altre iniziative del Governo che si possono richiedere.

Bonus elettrico

Consente di risparmiare per un anno sulla spesa per l’energia elettrica. E’ rivolto alle famiglie numerose, in difficoltà economiche e alle persone colpite da malattie gravi che le costringono all’utilizzo di apparecchiature elettromedicali.
Possono beneficiarne tutti gli intestatari di una fornitura elettrica in casa con potenza impegnata fino a 3 Kw per un numero di persone residenti fino a 4 e fino a 4,5 Kw per più di 4 persone residenti.
Per ottenerlo va presentata la certificazione ISEE (minore di 7500 euro fino a 3 figli e minore di 20000 per 4 o più figli).
L’iniziativa è promossa dall’Autorità per l’energia elettrica e il gas, che mette a disposizione un numero verde per le informazioni: 800 166654.

Bonus gas

E’ rivolto alle famiglie numerose o bisognose, cui consente di risparmiare il 15% circa sulla fornitura media annua di gas naturale. La domanda va presentata al Comune di residenza dall’intestatario del contratto.
Se avete presentato domanda entro il 30 aprile avete diritto al rimborso retroattivo al 1° gennaio 2009, altrimenti se lo richiedete ora il bonus varrà per i 12 mesi successivi.
Lo possono richiedere tutti coloro che usano gas metano distribuito a rete, purché l’indicatore ISEE non superi i 7500 euro (fino a 3 figli) e i 20000 euro) per famiglie con 4 o più figli.
Non vale, quindi, per il gas in bombola e il gpl.
Il valore del bonus dipende dal tipo di utilizzo del gas, dal numero di persone residenti nella casa e dalla zona climatica di residenza.
Vale un anno: allo scadere dell’anno, se volete richiedere nuovamente il bonus dovete presentare di nuovo domanda corredata da un modello ISEE aggiornato.
E’ cumulabile con il bonus elettrico.
Potete scaricare i moduli sul sito del Ministero dello Sviluppo Economico.
Per avere più informazioni sul bonus gas, chiamate il numero verde 800 166 654.

Bonus vacanze

Ne abbiamo già parlato qui, non torniamo sull’argomento. Vi segnalo solo il numero verde per avere informazioni 800 713 917 e il sito di riferimento.

Carta acquisti

Sostiene le famiglie e gli anziani nella spesa alimentare e per le spese domestiche di luce e gas. E’come una carta di credito con la differenza che le spese vengono addebitate allo stato e non al titolare della Carta. Possono beneficiarne i pensionati con più di 65 anni e le famiglie con figli di età inferiore a 3 anni.

Requisiti Anziani: devono essere cittadini e residenti in Italia, avere fino a 6000 euro all’anno di reddito pensionistico se età tra i 65 e i 69 anni e fino a 8000 se 70 o più anni, redditi personali tali da non comportare il pagamento di imposte, essere proprietari di una sola casa, titolari di una sola utenza elettrica e del gas, titolari di un solo autoveicolo, meno di 15 mila euro in banca. La famiglia deve avere un indicatore ISEE complessivo fino a 6000 euro.

Requisiti famiglie con figli piccoli: le famiglie devono avere un solo contratto per la fornitura elettrica intestato, una sola casa, due utenze del gas, due autoveicoli al massimo, un indicatore ISEE contenuto entro i 6000 euro, meno di 15 mila euro in banca.

Per richiedere la Carta Acquisti bisogna andare in un ufficio postale e presentare l’ISEE, il documento d’identità e il modulo di richiesta (scaricabile sul sito del MEF).
La carta viene consegnata subito. Contiene un importo di  40 euro al mese e viene ricaricata ogni 2 mesi con 80 euro. Consente anche sconti del 5% nei negozi convenzionati.
Può essere usata nei negozi di alimentari, supermercati, farmacie, parafarmacie o per pagare le bollette.
L’iniziativa è sostenuta dal Ministero dell’Economia e delle Finanze, che ha attivato il Numero verde: 800.666.888

Tutto famiglia

Un servizio informativo promosso dal Dipartimento per le Politiche della famiglia in collaborazione con l’Inps. Fornisce informazioni su tutte le forme di aiuto offerte alle famiglie dallo stato come assegni famigliari per cittadini italiani ed extracomunitari, bonus, etc…
Per chi cerca questo tipo di informazioni, il numero verde gratuito da chiamare è 803 164. Potete consultare il sito INPS se volete saperne di più.