Parliamo di celiachia, l’intolleranza permanente alla gliadina, una proteina contenuta in moltissimi cereali orzo, frumento, segale, avena, farro e kamut. In Italia ne soffrono 85 mila persone, ma sarebbero molti di più i casi non diagnosticati, fino a 500 mila. L’unica terapia possibile è una dieta ferrea priva di glutine. Ma cosa succede quando si va in vacanza? Seguiteci in questo breve “viaggio” tra hotel e ristoranti per celiaci sulla Riviera Romagnola.

A chi è affetto da questa malattia, basta mangiare anche solo una piccola quantità di un alimento sbagliato per incorrere in gravissimi sintomi dovuti alla progressiva distruzione dei villi intestinali. Oggi per fortuna è abbastanza facile reperire alimenti privi di glutine: si trovano al supermercato e in farmacia. Ogni celiaco certificato ha diritto a mensile  fino a 130 euro, variabile in base al grado di malattia e all’età, spendibile in farmacia nei supermercati convenzionati.

Semplice, allora, direte. Basta evitare certi alimenti e preferirne altri.

In parte è vero, almeno quando la persona se ne sta a casa propria, con tutta la tranquillità di cucinare quello che vuole e i negozi fidati a portata di mano.


Ma cosa succede quando si parte per le vacanze?

Il buono spesa dello stato non è spendibile fuori dai confini regionali, trovare strutture adeguate per celiaci non è facile e anche qualora si trovino è altissimo il rischio di contaminazione: basta che il risotto sia preparato con un cucchiaio che ha toccato alimenti con glutine per contaminare il piatto. Per di più, esiste una dose massima di tolleranza da non superare se non si vuole incorrere in conseguenze spiacevoli: 50 mg di glutine in 24 ore. Un limite di sicurezza facilissimo da superare. Un solo cucchiaio sporco usato per girare la minestra basta a provocare disturbi che, neanche a dirlo, rischiano di rovinare la vacanza, oltre a minare la salute.

E allora che fare?

In Italia esistono hotel e alberghi certificati dall’AIC (Associazione Italiana Celiaci) dove è presente un ristorante per celiaci. Curiosando nel sito web dell’associazione, abbiamo trovato diversi ristoranti con queste caratteristiche, che vi proponiamo  qui di seguito divisi per località:

Bellaria Igea Marina:

Hotel Aurea: Lungomare Colombo, 21. Tel/Fax: 0541 345665
Club Hotel Angelini: Via Pirano,3. Tel/Fax: 0541 345001
Hotel Chris: Via Tacito, 10. Tel/Fax: 0541.330354
Hotel Imperiale: Via Panzini,73. Tel/Fax: 0541 344122
Villa Lucia: Via Ovidio,31. Tel/Fax: 0541 331428
Hotel Internazionale: V.le Pinzon , 72. Tel/Fax: 0541 331447
Hotel Missouri: Via Tibullo,28. Tel/Fax: 0541 331730

Rimini:

Albergo Sabrina (Miramare): V.le Tirrenia,7. Tel/Fax: 0541 372213
I Muretti (Montecolombo): Via Sarciano, 5. Tel/Fax: 0541 985146
Hotel Vannucci: V.le D’Annunzio, 8 – V.le Reg. Elena, 143. Tel/Fax: 0541 380530
Hotel Brezza (Rivabella): Via XXV Marzo,2. Tel/Fax: 0541 732327
Hotel Aurora (Viserba): Via Dati, 182. Tel/Fax: 0541 738337
Hotel Cadiz (Viserbella): Via S. Cenci,1. Tel/Fax: 0541 721713

Riccione:

Hotel Ambasciata: Via D’Annunzio, 40. Tel/Fax: 0541 648222
Hotel Laila: Via Tasso, 137. Tel/Fax: 0541 640626
Hotel Poker: Viale D’Annunzio, 61. Tel/Fax: 0541 647744

Cesenatico:

Hotel Vera: Via Ippolito Nievo, 2. Tel/Fax: 0547 80342

Cervia:

Hotel Ca’ D’Oro: Viale Italia ,92. Tel/Fax: 0544 71939

Oltre agli hotel riportati in questa lista, puoi trovare altre utilizzando la ricerca avanzata: basta barrare, tra i servizi ricercati, la voce “cucina per celiaci”.  L’unico consiglio, in questo caso, è accertarsi che all’etichetta “cucina per celiachi” corrisponda un servizio preciso e funzionale.
Concludiamo il nostro piccolo viaggio tra le strutture per celiaci, segnalandovi anche qualche ristorante specializzato.

Oltre agli hotel che abbiamo già menzionato, molti dei quali svolgono anche servizio di semplice ristorante, esistono in Riviera alcuni ristoranti specializzati: “Al Cenacolo” a Cesenatico,”La Fontanina”, “Tipiko” e “Jack” a Cervia, “Ranch” a Tagliata di Cervia.
Poi, il ristorante “Sirena” a Riccione, e il “Pesce Azzurro” a Villa Verucchio (frazione di Rimini). Potete trovare anche il ristorante “Ai Pioppi” a lido di Savio, il ” Bagno Luana Beach”a Marina di Ravenna e il ” Bagno Vela” a Punta Marina Terme.

Queste le indicazioni di massima per trascorrere vacanze serene in Riviera Romagnola: scegliendo una struttura adatta e adottando gli opportuni accorgimenti, è possibile fare delle… buone vacanze!
E voi, volete raccontarci le vostre esperienze in vacanza?