La Riserva Naturale Orientata Bosco di Scardavilla si trova sul territorio di Meldola e si estende per 30 ettari, molti dei quali di ecosistema forestale; mentre in un’altra zona si sviluppano i due vecchi nuclei religiosi: Scardavilla di sopra e Scardavilla di sotto. Il bosco è costituito prevalentemente da querce, cerro, nespoli e aceri campestri e ospita animali quali il tasso, la faina, l’istrice, diversi rettili, esemplari di gazza e upupa.

Informazioni utili

  IndirizzoStrada Gennarina Para
  IngressoLuogo all’aperto, si accede su appuntamento previa autorizzazione concessa dal Museo di Ecologia e Centro Visite Marco Bravaccini
  Visite guidatePreviste per gruppi o scolaresche, da concordare con il Comune di Meldola
  ParcheggioPposti auto nelle vicinanze di Scardavilla di sopra
  AccessibilitàParzialmente accessibile ai disabili
  ContattiTel. 0543.499411 - scardavilla@comune.meldola.fo.it

Da sapere

  • All’interno della Riserva ci sono diversi sentieri arricchiti da bacheche esplicative che permettono visite autoguidate.
  • Si hanno notizie di un primo insediamento nel 1225. Un monastero in seguito passato nelle mani dei Monaci Camaldolesi, che nel XVII secolo costruirono l’attuale eremo.
  • Scardavilla di sopra e Scardavilla di sotto sono collegate da un viale di querce dal quale è possibile ammirare i resti dei muri di cinta dei nuclei religiosi.
  • Ulteriori informazioni si possono reperire presso il Museo di Ecologia e Centro Visite Marco Bravaccini.

Mappa