Riposo, coccole e relax. Sono diversi gli stabilimenti termali della Romagna, luoghi che mettono insieme cure mediche e rilassanti, trattamenti di idroterapia ed estetici, produzioni di linee cosmetiche a base di acque termali e prodotti naturali.

Nel territorio della Riviera Romagnola si trovano: Rimini Terme, moderno complesso con vista sul mare, piscine e una rilassante stanza del sale; Riccione Terme, a pochi passi dalla spiaggia, stabilimento che utilizza le acque di 4 diversi fonti termali ciascuna con una specifica caratteristica curativa. Adiacente c’è Perle d’Acqua, il parco divertimenti del benessere con piscine arricchite da acqua termale, percorsi rivitalizzanti, cascate d’acqua colorata, trattamenti estetici e attività sportive per bambini. Infine a Cervia, tra il mare e una pineta di 27 ettari, ci sono le Terme di Cervia, che utilizzano le preziose proprietà curative del “sale dolce” delle saline di Cervia.

Nell’entroterra forlivese, tra le colline, si trova Castrocaro Terme, nota località termale con uno stabilimento che utilizza le acque salsobramodiche della Rupe dei Cozzi. Riolo Terme, nel ravennate, dove vengono impiegate acque provenienti da sorgenti sulfuree salso-bromo-jodiche e cloruro-sodiche particolarmente indicate per le cure delle vie respiratorie e per il sistema digerente. Infine Bagno di Romagna, località immersa nel verde delle Foreste Casentinesi, che offre trattamenti rigeneranti nelle tre strutture ricettive che si sono unite nel Consorzio Bagno di Romagna.