La Diga di Ridracoli si trova sul territorio di Bagno di Romagna, a 30 km dal suo centro e dalle Terme Naturali. La diga sbarra il naturale corso del fiume Bidente dando vita al lago di Ridracoli che si può navigare in battello oppure in canoa. Il lago è relativamente giovane ma è ricco di una fauna ittica molto pregiata: planctonica (plancton) e bentonica (fauna che cresce sul fondo del lago); mentre tutt’intorno si possono osservare insetti e anfibi rari come la Salamandrina di Savi.

Informazioni utili

  IndirizzoVia Ridracoli
  OrariDa marzo alla prima metà di giugno e dalla seconda settimana di settembre alla fine di ottobre: sab-dom e festivi aperto 10:00-18:00 (ultimo ingresso alla diga 17:15). Agosto e prima metà di settembre: tutti i giorni 9:00-19:00 (ultimo ingresso alla diga alle 18:15). Novembre e dicembre: sab-dom e festivi aperto 10:00-17:00 (ultimo ingresso alle 16:15)
  IngressoA pagamento: intero 5€, ridotto 4€ (bimbi da 1 mt a 12 anni, over 65 anni, gruppi di almeno 15 persone). Gratuito: bambini fino a 1 mt di altezza, disabili e accompagnatori, residenti dei comuni di Bagno di Romagna e Santa Sofia
  Visite guidatePrevisti giri in battello e canoa. L’escursione in battello, 45 minuti, include la presenza di un guida e lo sbarco a Rifugio Ca’ di Sopra e Comignolo. Il giro in canoa è disponibile solo su prenotazione, con istruttore e canoe messe a disposizione dalla struttura
  Parcheggioposti auto nei pressi del punto di accesso al lago
  Accessibilitàaccessibile ai disabili
  Contattitel. 0543.917912 - ladigadiridracoli@atlantide.net

Da Sapere

  • La Diga di Ridracoli è alta 103 mt e larga (nel suo punto massimo) 36 mt; l’arco è lungo 432 mt, composto da 600 mila metri cubi di calcestruzzo.
  • L’acqua della Diga di Ridracoli alimenta una centrale idroelettrica.
  • La Diga è stata progettata nel 1974 e alimenta gli acquedotti delle coste romagnole.
  • Adiacente alla Diga c’è l’Ecomuseo dell’acqua di Ridracoli “Idro”, museo interattivo dove sperimentare con mano l’effetto che l’acqua ha avuto sul pianeta e sul genere umano.
  • Con lo stesso biglietto è possibile accedere a Idro.

Mappa

Credits foto – Angela De Rubeis