Istituita nel 1797, la Pinacoteca è aperta al pubblico dal 1879. In origine si componeva dei disegni dell’artista locale Giuseppe Zauli e delle opere ritirate dalle chiese e dai conventi di Faenza, soppressi dalle leggi napoleoniche; in seguito si sono aggiunte altre collezioni.
Attualmente sono due le sezioni visitabili: la Galleria di Arte Moderna e la Sezione Antica.
Nella Sezione Antica sono raccolte testimonianze romane, mosaici, sculture, lapidi ed epigrafi altomedievali, dipinti e sculture che vanno dal ‘200 al ‘600, compreso un Donatello e un Palmezzano.
Nella Galleria di Arte Moderna ci sono opere dell’800 e del ‘900 arrivate prevalentemente da donazioni. La Pinacoteca comunale di Faenza è il museo più antico della città.

Informazioni utili

  IndirizzoVia Santa Maria dell’Angelo, 9
  OrariEstivo: 01/06-30/09 sab, dom e festivi 10:00 - 13:00 e 15:00 - 19:00. Invernale: 01/10-31/05 sab, dom e festivi 10:00 - 18:00. Sempre aperto mar-ven 10:00 - 13:00 suonando al campanello di via Santa Maria dell’Angelo, 5. Chiuso il lunedì
  IngressoA pagamento: intero 3€; gratuito per disabili e accompagnatori, giornalisti, under 16, soci Icom, possessori di Romagna Visit Card
  Visite guidateAudioguida gratuita
  ParcheggioVia Santa Maria dell’Angelo
  AccessibilitàAccessibile da via Santa Maria dell’Angelo, 5. Si consiglia di chiedere informazioni ai contatti indicati
  ContattiTel. 0546.680251

Mappa

credits foto – pinacotecafaenza.it