Il Duomo Romanico di San Leone (Duomo di San Leo) sorge su uno sperone di roccia che sin dall’epoca preistorica è stato considerato luogo di culto. Il primo Duomo venne costruito nel VII secolo, ancora oggi alcuni resti della chiesa originaria sono visibili e inglobati nell’attuale struttura in stile romanico-longobardo.
All’esterno si presenta massiccio seppur armonico, con l’ingresso posto su un lato e numerosi elementi asimmetrici.
All’interno dominano gli  ampi colonnati in pietra arricchiti da capitelli decorati con animali del bestiario cristiano, a simboleggiare i vizi e le virtù del genere umano. Molto suggestivo il presbiterio che si raggiunge da due scalinate laterali poste simmetricamente

Informazioni utili

  IndirizzoVia Cavallotti
  Orari9:30 - 12:30 e 14:30 - 18:30
  IngressoGratuito
  Visite guidate-
  ParcheggioPiazza Buscarini Mario
  AccessibilitàArea accessibile, ci sono due gradini per entrare in chiesa
  ContattiTel. 0541.923034 - Numero verde 500.553800 - info@sanleo2000.it

Da sapere

  • Intorno al Duomo di San Leone un tempo sorgeva una cittadella religiosa (Vescovado), molto probabilmente protetta da una cinta muraria. La cittadella si componeva di una torre (Torre civica), l’ospedale, la foresteria e una sagrestia.
  • Sull’altare è sistemata una reliquia del santo, donata alla città nel 1953.
  • San Leone è il patrono di San Leo.

Mappa

credits foto – iluoghidelsilenzio.it