Il Musa-Museo del sale di Cervia nasce negli anni ‘80 come mostra di attrezzi e documenti, per attestare l’importanza delle Saline di Cervia e recuperare il valore e la storia della lavorazione del sale. Il Musa viene gestito direttamente da salinari che raccontano ai visitatori la raccolta del sale e l’utilizzo degli strumenti.
Una particolarità: gli oggetti mostrati vengono effettivamente usati nella Salina Camillone (l’unica in cui si estrae in modo tradizionale), elemento che rende il Musa particolarmente autentico e istruttivo.

Informazioni utili

  IndirizzoViale Nazario Sauro, 24
  OrariEstivo: 01/06-15/09 tutti i giorni 20:30 - 24:00. Invernale: 16/09-31/05 sab, dom e festivi 14:30 - 19:00. Aperto per gruppi, su prenotazione lun, mar 14:30 - 19:00; sab, dom 9:30 - 12:30
  IngressoA pagamento: intero 2€, ridotto 1€ (ragazzi dai 13 ai 18 anni); gratis per bambini, disabili, giornalisti, guide e interpreti, soci del Gruppo Culturale Civiltà Salinare
  Visite guidateDa concordare e prenotare; disponibili anche in lingua inglese, francese e tedesca
  ParcheggioPiazza Andrea Costa
  AccessibilitàAccessibile ai disabili
  ContattiTel. 0544.977592 - Mob. 338.9507741 - musa@comunecervia.it

Da sapere

  • Al tempo dei romani Cervia era uno dei porti più importanti e ricchi dell’impero; il sale, infatti era l’unico elemento che permettesse la conservazione del cibo. Non a caso veniva chiamato “oro bianco”.
  • Il Musa fa parte del sistema museale della provincia di Ravenna.

Mappa