Il Palio del Niballo di Faenza è una delle giostre medievali più antiche d’Italia, inaugurata nel 1164 per onorare il passaggio dell’Imperatore Federico Barbarossa. Cinque i rioni che competono alle gare a cavallo, ognuna delle quali è preceduta da un corteo in costume che rievoca un aspetto della vita quattrocentesca (sociale, civile, militare). Si tratta di una manifestazione molto sentita anche dai giovani: cavalieri che alimentano la tradizione da una parte e tifoserie che infiammano gli spalti dei colori dei rioni dall’altra. Il Palio del Niballo si svolge l’ultima domenica di giugno.

Da sapere

  • Poiché la prima edizione del Palio coincide con l’arrivo di Federico Barbarossa a Faenza, la manifestazione è nota anche con il nome di “Giostra del Barbarossa”.
  • I cinque rioni che partecipano alla gara sono: Rione Bianco (Borgo Durbecco), Rione Giallo, Rione Nero, Rione Rosso, Rione Verde.
  • Il cavaliere che vince si aggiudica la Torre d’Oro, il perdente la chiave che chiude il campo da gioco.
  • I cortei che precedono le gare partono da Piazza del Popolo e arrivano sino allo stadio, dove si svolgono le gare. Sono 400 i figuranti che vi partecipano.

Informazioni utili

  • Palio del Niballo: www.paliodifaenza.it
  • Contatti: Pro Loco di Faenza – tel. 0546.25231 – info@prolocofaenza.it
  • Quando: ultima domenica di Giugno

Mappa

Credits foto – romagnafaentina.it