Sport, vita notturna, tradizioni, relax: tutto questo è Cervia. L’offerta degli alberghi, residence o hotel Cervia è ricchissima e si sposa alla perferzione con le varie esigenze di ogni viaggiatore: dalle pensioni economiche ai lussuosi 4 stelle ce n’è per tutti i gusti e per tutti i budget. Molti hotel sono convenzionati con il Parco Mirabilandia di Ravenna, con le Terme e con il famoso Golf Club.

Informazioni su Cervia e dintorni

Cervia, la città dell’oro bianco

L’oro bianco è il simbolo di Cervia. Qui il sale non solo ha sostenuto l’economia del territorio ma ne ha anche influenzato la storia, la cultura ed il paesaggio naturale. La cinta muraria di Cervia , ad esempio, è formata dalle stesse case dei salinari oppure i magazzini del sale, vere e propria archeologia industriale: il magazzino Torre, il magazzino Darsena, la Torre di San Michele. Il Comune di Cervia, in una zona bellissima della costa Adriatica, a 20 km. a sud di Ravenna, ha litorale di 10 km caratterizzato da un arenile di sabbia finissima e da bassi fondali: comprende Milano Marittima, Pinarella e Tagliata. Cervia ama in modo passionale l’ambiente. Dal 1973 è sede della Fondazione Cervia Ambiente, nata per la valorizzazione e la salvaguardia del territorio.

Territorio ed eventi. Cervia è una località attiva, ricca di bellezze naturali, tradizioni, cultura, storia. Le vacanze al mare posso essere all’insegna del benessere, del relax ma anche di puro divertimento. Gli eventi a Cerivia sono tantissimi: a maggio, ad esempio, “Lo Sposalizio del Mare.” Nel giorno dell’Ascensione dal 1445 ogni anno si rievoca la scena di quando l’allora vescovo di Cervia Pietro Barbo placò le acque in tempesta gettando il proprio anello episcopale tra le onde. Poi “Maggio in Fiore” il tradizionale appuntamento di architetti e appassionati di botanica da tutto il mondo per parlare ed esibire la propria arte. Cervia ospita l’incredibile Festival Internazionale dell’aquilone di Cervia; multipli, luminosi, coloratissimi. Vere e proprie opere nel cielo, acrobaticiti e da combattimento riempiono il cielo azzurro. Inoltre il Campionato mondiale dei Castelli di Sabbia. Nel mese di agosto l’arenile si riempi di sculture di sabbia. Incredibili opere d’arte: scene fiabesche, palazzi d’altri tempi, immagini di corpi fiabeschi, visi e corpi di meravigliose fanciulle, palazzi incantati, tutti in lizza per concorrere e aggiudicarsi il primo premio.

Itinerario consigliato. Da visitare la “pietra delle misure” inserita nelle mura del Palazzo Comunale. Un reperto pittosto misterioso proveniente dal vecchio insediamento di Cervia. Riporta le unità di misura utilizzate all’epoca. Inoltre la cattedrale di Santa Maria Assunta, simbolo del potere del papato, la settecentesca piazza Carlo Pisacane,l’antica pescheria costruita nell’ottocento, il Teatro Comunale recentemente restaurato vero fiore all’occhiello della città . Inoltrre la chiesa del Suffragio, la chiesa di Sant’Antonio da Padova eretta dai francescani nel 1741. Cervia offre la possibilità di fare brevei ma interessantissime escursioni. In direzione Forlì sorge la piccola chiesa della Madonna della Neve, la pieve di Santo Stefano a Pisignano, la villa gentilizia del 1975 a Castiglione di Cervia, villa Ragazzena a Classe, il palazzo Grossi a Castiglione di Ravenna. A Savio si può visitare il Museo degli strumenti musicali meccanici Marino Marini, la Casa delle Aie, il Museo della civiltà agricola e bracciantile, il santuario della Madonna del Pino.